Assegno Protestato: Cosa Fare?

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Assegno protestato, cosa fare?

Assegno protestato: quando avviene la segnalazione?
Un assegno viene protestato quando il creditore mette all’incasso questo effetto e sulla banca del debitore non sono presenti fondi sufficienti a coprire la somma in oggetto. Pertanto per chi emette un assegno a favore di una terza persona senza la sufficiente disponibilità sul conto corrente, questo sarà protestato.

Assegno protestato: come faccio a sapere se sono protestato?
La verifica è pubblica, quindi accessibile a tutti e può essere effettuata tramite una visura protesti richiedibile in camera di commercio. Essendo un atto pubblico, non sono richieste deleghe particolari ne il consenso privacy dell’interessato. Sarà sufficiente rivolgersi alla camera di commercio della propria città e richiedere una visura protesti.

Assegno protestato: posso ottenere un nuovo finanziamento?
La segnalazione di un protesto è di certo un dato negativo nella valutazione di una richiesta di finanziamento; proprio per questo motivo un individuo con protesto in corso incontrerà molte difficoltà nell’ottenimento di un nuovo finanziamento. Viene fatta eccezione per lavoratori dipendenti o pensionati i quali potranno ottenere nuova liquidità, anche se con un assegno protestato, tramite la cessione del quinto. Questo particolare finanziamento consente, anche a chi risulta protestato, di ottenere un nuovo finanziamento.
Se sei interessato ad un preventivo gratuito e senza impegno, contattaci ora! 

PrestitoA.it 

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Assegno Protestato: Cosa Fare? ultima modifica: 2013-11-05T16:05:45+00:00 da prestitoa