Come leggere un Cud dipendenti

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Il Cud, ovvero Certificato Unico Dipendente , è un documento rilasciato dal datore di lavoro annualmente al dipendente. All’interno del Cud sono riportati i dati fiscali e previdenziali del dipendente, utili anche ai fini della compilazione della dichiarazione dei redditi.

La prima cosa da sapere è che il Cud si riferisce all’anno precedente rispetto a quello di emissione. Un Cud 2014, dunque, sarà riferito ai redditi dell’anno 2013, così come il Cud 2013 era riferito ai redditi dell’anno 2012.

Diciamo subito che ai fini della cessione del quinto, la sezione principale del Cud è quella relativa al Tfr, presente nella seconda pagina. Può essere utile sapere come calcolare il proprio tfr nel caso in cui si voglia fornire tale informazione per ricevere un preventivo di cessione del quinto.

In questo articolo vedremo come leggere un Cud dipendenti.

PRIMA PAGINA

Nella prima pagina del Cud sono contenuti i dati principali . In ordine troviamo nella parte superiore:

  • Nome Datore di Lavoro
  • Partita Iva
  • Codice Fiscale
  • Indirizzo e recapiti telefonici
Nella sezione successiva, ovvero la Parte A dei Dati Generali sono invece contenuti i seguenti dati:
  • Cognome e Nome del Dipendente
  • Codice Fiscale del Dipendente
  • Sesso, data e luogo di nascita del Dipendente
Nella Parte B relativa ai Dati Fiscali sono riportati i redditi e le ritenute del dipendente in questo modo:
  • Campo 1: retribuzione lorda maturata dal dipendente nell’anno precedente
  • Campo 3: numero di giorni lavorati dal dipendente nell’anno precedente
  • Campo 5: importo relativo alle ritenute Irpef del dipendente, ovvero l’imposta sul reddito delle persone fisiche
  • Campo 6: addizionale regionale Irpef, ovvero una quota aggiuntiva di ritenuta Irpef applicata dalla regione di appartenenza
  • Campi 10, 11, 13: sono i campi relativi all’addizionale comunale Irpef. Non tutti i comuni la applicano per cui questi campi potrebbero rimanere vuoti
Nella Sezione Altri Dati sono riportate l’Imposta Lorda e le Detrazioni. La somma delle detrazioni è riportata nel campo numero 113.
Per verificare la correttezza dei dati inseriti è possibile effettuare due operazioni.
  1. La somma dei campi 102 e 107 relativi alle detrazioni per carichi di famiglia e per lavoro dipendente deve restituire il valore riportato nel campo 113
  2. La differenza tra i campi 101 e 113 relativi all’imposta lorda e al totale delle detrazioni deve restituire il valore riportato nel campo 5 delle ritenute Irpef
SECONDA PAGINA
Nella seconda pagina del Cud la sezione più importante per un dipendente è senza dubbio quella legata al Tfr, e in particolare i seguenti campi:
  • 409, relativo al Tfr eventualmente maturato dal dipendente fino al 31/12/2000 e lasciato in azienda
  • 410, relativo al Tfr eventualmente maturato dal dipendente dal 01/01/2001 e lasciato in azienda
  • 411, 412, 413, relativi al Tfr eventualmente versato a un Fondo Tfr
  • 401 e 402, relativi agli acconti o anticipi sul Tfr percepiti dal dipendente nell’anno a cui fa riferimento il Cud o in anni precedenti.

Per calcolare il proprio Tfr, dunque, è sufficiente sommare gli importi eventualmente presenti nei campi 409, 410, 411, 412, 413, e a questi sottrarre gli importi eventualmente presenti nei campi 401 e 402.

Va sottolineato che tale operazione restituisce l’importo del Tfr aggiornato al 31 dicembre dell’anno precedente, in quanto il Cud si riferisce all’anno precedente, e non all’anno in corso.

TERZA PAGINA

Nella terza pagina del Cud sono presenti dati relativi alla tipologia di contratto e di reddito del dipendente, esempio lavoro dipendente con contratto a tempo indeterminati, il periodo di riferimento del Cud, eventuali figli a carico.

I dati presenti in questa pagina a volte vengono riportati nella seconda pagina del Cud.

QUARTA PAGINA

La quarta pagina del Cud è, invece, relativa alla scelta della destinazione del 5 per mille e dell’8 per mille dell’Irpef.

Prestitoa.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Come leggere un Cud dipendenti ultima modifica: 2014-05-07T11:46:15+00:00 da prestitoa