Chi sono gli Incapienti e perché non riceveranno il bonus di 80 euro

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Il termine Incapienti è una parola molto di moda in questo periodo, venuta fuori principalmente nell’ultimo periodo e legata al bonus di 80 euro promesso dal Governo Renzi per i lavoratori dipendenti.

Chi Sono Gli Incapienti? 

Gli Incapienti sono coloro che, in virtù del basso reddito percepito, al di sotto di 8000 euro l’anno, non pagano le tasse.

Perché si parla di Incapienti?

In questo periodo si parla molto di incapienti in quanto questa categoria è stata esclusa dal bonus degli 80 euro promessi dal Governo Renzi e previsto per coloro che guadagnano meno di 25.000 euro l’anno pur guadagnando meno rispetto a tale importo.

Perché se gli Incapienti guadagnano meno di 25.000 euro l’anno sono stati esclusi dal bonus di 80 euro?

Pur guadagnando meno di 25.000 euro l’anno gli Incapienti sono stati esclusi dal dal bonus degli 80 euro del Governo Renzi in quanto questo bonus si basa su uno sconto dell’Irpef, ovvero della tassa che il datore di lavoro ogni mese versa allo Stato per conto del dipendente. Gli Incapienti, però, per via del reddito basso hanno già diritto a detrazioni Irpef, per cui non è possibile procedere in questo modo.

Quanti sono gli Incapienti

Si calcola che gli Incapienti, i quali non percepiranno, dunque, il bonus di 80 euro in busta paga deciso dal Governo Renzi, siano circa 3,9 milioni con un guadagno netto medio mensile di circa 407 euro. Dovrebbero, invece, usufruire del bonus di 80 euro circa 10 milioni di Italiani.

E’ previsto qualcosa per gli Incapienti?

Attualmente gli Incapienti sono esclusi dal provvedimento del bonus degli 80 euro per il motivo già citato, tuttavia è opportuno dire che il Governo Renzi ha annunciato di essere a lavoro per un provvedimento che riguarderà, oltre che gli Incapienti, anche i pensionati e i titolari di Partita Iva, tutte categorie attualmente escluse dal bonus degli 80 euro. Renzi non ha voluto dare una data precisa per questo ulteriore intervento dicendo: «Metteremo la voce degli incapienti (quei lavoratori già inseriti nella no tax area) e delle partite Iva in un provvedimento nelle prossime settimane, mesi. Non do dei tempi esatti perché quando li do, li rispetto».

In conclusione, sebbene sia vero che gli Incapienti già beneficino di detrazioni Irpef, è anche vero che si tratta di una categoria di persone con redditi molti bassi, per cui secondo noi sarebbe opportuno da parte del Governo Renzi prevedere un incentivo anche per questa categoria, oltre che per i Pensionati e le Partite Iva con redditi ridotti.

Prestitoa.it

 

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Chi sono gli Incapienti e perché non riceveranno il bonus di 80 euro ultima modifica: 2014-05-14T15:17:14+00:00 da prestitoa