Delega di Pagamento Rifiutata? Scopri 3 Soluzioni per Ottenere il Presito!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Delega di pagamento rifiutata, scopri come ottenere il finanziamento in caso di rifiuto delegazione di pagamento.

La delega di pagamento, o doppio quinto, è un prestito concesso al dipendente che ha già in corso una cessione del quinto e che necessita di altra liquidità. Capita che la richiesta non venga accettata anche dopo il consenso favorevole da parte dell’azienda.

Cerchiamo di capire il perché. Se vuoi maggiori dettagli, valutare un preventivo gratuito e senza impegno, contattaci adesso compilando il modulo di richiesta informazioni presente sul sito. Entro pochi minuti un collega ti contatterà per confermarti la possibilità di procedere con una delle nostre convenzioni e in caso positivo, ti comunicherà la nostra miglior soluzione.

Se invece hai una domanda, scrivi ora un commento; ti risponderemo subito (servizio gratuito).

Delega di pagamento rifiutata, perché?

Come mai il prestito con doppio quinto non è stato accettato? Le motivazioni dipendono principalmente da 3 fattori:

  • azienda: non è favorevole e pertanto non autorizza il dipendente a richiedere una seconda trattenuta in busta paga. In questi casi non ci sono soluzioni, il consenso del datore di lavoro è fondamentale per il proseguo della pratica di finanziamento.
  • finanziaria o banca: l’istituto erogante non ha tra i suoi prodotti il prestito con delega o magari è disposto a procedere per determinate categoria di dipendenti (a esempio solo dipendenti statali, ministeriali o pubblici, escludendo i dipendenti di aziende private).
  • assicurazione: abbiamo il consenso della ditta e della finanziaria, ma la compagnia assicurativa non accetta questa richiesta perché non vuole assumersi questo rischio. Incidono in questa valutazione il numero di dipendenti (meno di 16), la presenza di pignoramenti in corso, il TFR e altri fattori.

Prestito delega rifiutato, cosa fare?

Quando l’azienda non è propensa a concedere al dipendente una seconda trattenuta in busta paga, come detto nel precedente punto, non ci sono possibilità di successo. Possiamo intervenire? Si se il prestito viene respinto per volontà della banca o finanziaria.

In questi casi dovrai individuare una nuova società finanziaria e sperare che questa sia propensa a valutare la tua richiesta; inoltre la stessa dovrà confrontarsi con una compagnia assicurativa per ottenere il parere favorevole per l’emissione della rispettiva polizza.

Non è impossibile, ma forse un po’ impegnativo? Per questo, come vedrai nel successivo punto, ti consigliamo di affidarti a una società, come la nostra, in grado di selezionare per te la finanziaria o banca e l’assicurazione disposte a considerare positivamente la tua domanda di finanziamento.

Vediamolo insieme.

Rifiuto delegazione di pagamento, perché affidarsi a PrestitoA

Prestito delega rifiutato, ecco perché PresitoA conviene. Siamo una società di mediazione del credito regolarmente iscritta all’albo OAM n. iscrizione M359. Il nostro compito è mettere in contatto il cliente con la banca o finanziaria, quindi svolgiamo il ruolo di intermediari.

Grazie alle numerose convenzioni attive, garantiamo elevatissime possibilità di successo risparmiandoti inutili perdite di tempo. Vediamo la storia di Umberto, un nostro cliente.

Delega di Pagamento Rifiutata, il caso di Umberto

Ho bisogno di aiuto, sono disperato e arrabbiatissimo. Lavoro da oltre 10 anni in una ditta spa di Milano. Siamo circa 800 dipendenti e ho già la cessione con agos e il prestito delega con ibl banca.

Dopo diverse settimane scopro che la mia pratica di delega di pagamento non è stata approvata per colpa dell’assicurazione.

Adesso sono nei guai; mi servono questi soldi per pagare le rate arretrate del mutuo e se non lo faccio la banca manda la casa all’asta. È possibile trovare un’alternativa? Mi servono soldi con urgenza, grazie.

Umberto ha ottenuto il suo finanziamento e in questo modo è riuscito a comprare la vettura che aveva individuato. La prima assicurazione che aveva valutato la pratica non accettava la coesistenza di cessione del quinto, delega di pagamento e pignoramento. Abbiamo risolto il suo problema abbinando al prestito una nuova assicurazione propensa a questo tipo di operazione.

Se anche tu hai bisogno di assistenza, contattaci ora compilando il modulo di richiesta informazioni. Entro pochi minuti riceverai una nostra telefonata dal prefisso 0522.

Come funziona? Dopo aver verificato la fattibilità della tua richiesta e formulato il miglior preventivo, verrà fissato un appuntamento direttamente a domicilio con un nostro consulente. Lui ti seguirà dal primo incontro fino all’erogazione del credito a tuo favore.

Devo pagarvi qualcosa? Nulla, non sono previste spese per la gestione della tua pratica. Non dovrai nemmeno pagarci qualcosa in caso di esito positivo.

Ogni giorno centinaia di utenti si affidano ai nostri esperti, approfittane anche tu!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

68 commenti su “Delega di Pagamento Rifiutata? Scopri 3 Soluzioni per Ottenere il Presito!

  1. Salve, è possibile avere un prestito con delega anche se in busta paga c’è un pignoramento in atto? Sembra al quanto difficile se non impossibile.. considerato che ho già in corso una cessione del quinto! Eppure nei siti delle finanziarie di promette di tutto.. ma non è così! Grazie vorrei una risposta certa e sicura

    • Cristiano buongiorno,
      premesso che il prodotto delega deve essere autorizzato non solo da finanziaria e assicurazione, ma anche dal datore di lavoro, le spiego quali sono i requisiti minimi per considerare fattibile questa soluzione di credito.
      Se parliamo di dipendenti privati, il trattamento di fine rapporto è fondamentale. Qualora non ne avesse accantonato a sufficienza, questo potrebbe essere un motivo di non fattibilità della richiesta. Dipendenti pubblici e statali invece non affrontano questo ostacolo, pertanto possono sempre procedere con l’istruttoria della pratica, fatta eccezione per chi lavora presso certe amministrazioni che non consentono al dipendente una seconda trattenuta.

      Ora, in presenza di pignoramento, le cose si complicano quando alla cessione del quinto in corso si affianca una seconda trattenuta. La somma delle rate di cessione del quinto e delega, ovvero di trattenute per pignoramento, alimenti, sanzioni, prestiti aziendali, non deve mai superare il 40% dello stipendio netto.

      Ipotizziamo che il suo reddito sia di 1000 euro e che la rata della cessione del quinto sia pari a 200 euro. La rata della delega non potrà superare il quinto, quindi altri 200 euro. La somma di queste rate non deve eccedere il 40% dello stipendio e pertanto cessione + delega sommeranno al massimo 400 euro. In presenza di un’altra rata, come un pignoramento, bisogna non sforare questo limite di 400 euro.
      Supponiamo per un attimo che oltre alla cessione del quinto di 200 euro sia presente in busta paga un pignoramento di 180 euro. Queste due rate occupano quasi tutto il budget a disposizione, lasciando una piccola capienza per un’eventuale delega per 20 euro mensili. Una rata così bassa non consentirà di ottenere il finanziamento.

      Spero di essere stato sufficientemente esaustivo; per qualsiasi ulteriore chiarimento, ci scriva.

      • Buongiorno, la sua risposta è stata molto chiara e finalmente si ha una visione più completa per effettuare una simile richiesta. Tengo a precisare che con la cessione del quinto e il pignoramento non arrivo a 200€ di trattenute. Qualora ci fosse la possibilità di aprire la pratica con Prestitoa, sono sempre disponibile. Grazie mille per la sua professionalità!

        • Cristiano buongiorno,
          grazie! Prima di farle fare la richiesta volevo sapere tre cose:
          – a quanto ammonta il suo reddito mensile netto?
          – qual’è l’importo della rata della cessione del quinto?
          – e quella del pignoramento?

            • Cristiano buongiorno,
              con un reddito di 900 euro, il quinto ammonta a 180 euro, quindi potrebbero considerarle una dobbiamo trattenuta fino a un massimo di 360 euro (180 + 180).

    • Antonino buongiorno,
      possiamo valutare un prodotto simile, adatto anche per i dipendenti di aziende snc. Per maggiori dettagli ci contatti tramite il modulo di richiesta informazioni.

  2. Ciao io o chiuso la delega a maggio 2019 e rinnovato la cessione ora vorrei rifare la delega ma l’azienda non fa più delega a nessuno .io lavoro dal 2008 fisso mi servono 10.000 o 15.000 euro come posso fare grazie 3*********

  3. anch’io nella stessa situazione di Umberto e scrivete che avete risolto il problema: “Umberto ha ottenuto il suo finanziamento e in questo modo è riuscito a comprare la vettura che aveva individuato. La prima assicurazione che aveva valutato la pratica non accettava la coesistenza di cessione del quinto, delega di pagamento e pignoramento. Abbiamo risolto il suo problema abbinando al prestito una nuova assicurazione propensa a questo tipo di operazione”, la societa’ Pitagora mi ha risposto che non si puo’ fare questa tipologia di prestito se non viene estinto il pignoramento, perchè l’assicurazione non accetta.

  4. Buonasera, vorrei stipulare una delega di pagamento perché ho già una cessione del quinto in corso solo che il mio Tfr è versato al Fondo Pensione del Personale BNL cioè un fondo non escutibile. Mi potreste aiutare?

    • Rosanna buongiorno,
      teoricamente potremmo valutare una delega di pagamento anche se lei accantona il tfr in un fondo non escutibile. Per fornirle una risposta certa, dovremmo acquisire maggiori informazioni (tra queste, per esempio, conoscere la ditta per cui lavora).

      Valuteremo innanzitutto se l’azienda dove presta servizio è gradita alle compagnie assicurative propense a garantire un finanziamento quando il trattamento di fine rapporto viene versato in un fondo non escutibile.

      L’invito è di mettersi in contatto con un nostro consulente; per farlo deve semplicemente compilare il modulo richiesta preventivo (non verrà fatta nessuna segnalazione alle banche dati creditizie).

      A presto

  5. Buongiorno un informazione per favore siccome sono sette mesi che non pago I prestiti che ho mi anno detto che mi devo affidare a difesa debitore per farmi aiutare ma mi anno chiesto 3 800 euro mi posso fidare grazie mille

  6. Buongiorno gli voglio far sapere che l assiccurazione non mi anno accettato la delega ma non mi anno dato nessuna spiegazione e normale grazie

    • Eufemia buongiorno,
      come le anticipavo in un precedente commento, la valutazione assicurativa è fondamentale per gestire una delega no tfr. Anche in questo caso, purtroppo, la compagnia ha dato esito non favorevole a procedere.

      PrestitoA

  7. Buongiorno sono la signora eufemia ho un tfr di tremila duecento cinquanta ma ho fatto una richiesta con cessione con delega prima anno detto tutto a posto e poi me lanno bocciata vorrei sapere se con voi ho possibilita grazie mille

    • Eufemia buongiorno,
      lei ha già una cessione del quinto in corso giusto? E voleva valutare la delega di pagamento (il secondo quinto)?

      PrestitoA

        • Eufemia buongiorno,
          bisognerebbe valutare un preventivo di delega no tfr, ma non è così scontato ottenere questo finanziamento. Dipendente da diversi fattori, in primo luogo la valutazione assicurativa sull’azienda.

          Se vuole, senza impegno, possiamo valutare gratuitamente la sua richiesta e in caso positivo, elaborare un preventivo.

          PrestitoA

        • Mi scusi mi sono dimenticata di digli che sono anche sei mesi che non pago I Cinque finaziamenti che ho con unicredit perche non ce lo fatta piu a pagarli e un problema per voi

          • Eufemia buongiorno,
            no, per noi non è un problema. Circa la fattibilità della sua pratica, valutato il preventivo positivamente, sono alte le possibilità che l’operazione vada a buon fine, ma non è garantito fino ad avvenuta erogazione.

            PrestitoA

              • Eufemia buongiorno,
                documenti ricevuti, compreso il recapito telefonico. I colleghi valuteranno fra oggi e domani la sua richiesta. Nel caso in cui la stessa non fosse fattibile, riceverà una mail di conferma.

                PrestitoA

          • Eufemia buongiorno,
            abbiamo fatto una verifica e il coefficiente assicurativo, se pur positivo, non è sufficiente a garantire la valutazione della delega no tfr. Da parametri, la quotazione deve essere uguale o maggiore di 4; nel suo caso, l’azienda è valutata solo 2.

            Al momento non possiamo aiutarla, mi spiace.

            PrestitoA

        • Eufemia buongiorno,
          la delega, lo stesso vale per la cessione del quinto, è un prestito garantito da una copertura assicurativa. Nel caso specifico della delega no tfr, la compagnia disposta ad assicurare questa forma di finanziamento prevede un punteggio minimo (da 0 a 6) pari a 4.
          La ditta per cui lavora ha un punteggio positivo, ma non raggiunge il valore di 4 come richiesto dall’assicurazione; ne consegue che al momento lei non ha diritto a richiedere una delega senza tfr.

          A disposizione per ulteriori chiarimenti
          PrestitoA

            • Eufemia buongiorno,
              noi lavoriamo come breker, quindi siamo convenzionati con tante compagnie. Per questo motivo abbiamo verificato la fattibilità con varie assicurazioni. Ciò non toglie, anche se poco probabile, che un altro istituto possa fornirle un riscontro differente.

              Le consiglio pertanto, qualora volesse affidarsi ad un’altra società, di non procedere con soggetti che in cambio della delibera le chiederanno soldi, sotto qualsiasi forma.

              A presto
              PrestitoA

                • Eufemia buongiorno,
                  si, ma tenga conto che non è consentito chiedere soldi ai clienti. Quindi, se le chiederanno di firmare un contratto e procederanno con l’erogazione senza chiederle rimborsi spese o altro proceda pure.
                  Se invece le chiederanno di pagare commissioni o rimborsi spese, il consiglio è di diffidare.

                  PrestitoA

        • Grazie mille davvero di cuore per informazione che mi a dato ma io volevo capire pero piu o meno come funziona se quando ti fanno il preventivo e tutto a posto ho devo sempre aspettare l assiccurazione

  8. Buongiorno mi è stata rifiutata la delega perché 3 anni per motivi lutto di mio marito ho fatto delle assenze e l’assicurazione ha respinto la pratica, che posso fare?

    • Miriam buongiorno,
      bisogna capire i motivi delle assenze. Ad ogni modo, ha già fatto richiesta sul nostro sito?

      Distinti saluti
      PrestitoA

  9. Buongiorno sono un dipendente privato di una srl ho una cessione del quinto in corso vorrei accedere al prestito con delega vorrei sapere se era possibile….

    • Sergio buonasera,
      bisogna valutare la pratica per darle conferma positiva. Ha già fatto richiesta sul nostro sito?

      Distinti saluti
      PrestitoA

  10. Salve volevo un informazione,ho una cessione del quinto in corso vorrei fare la delega di pagamento ma tutti dicono che non è possibile farla.Mi potete aiutare?

  11. Salve sono in dipendente statale con 17 anni di servizio ho già una cessione in corso mi hanno rifiutato la delega perché la finanziaria ha detto che avevo delle segnalazioni al crif !!!!possibile che fanno problemi anche con le deleghe? ?

    • Buongiorno Hugo.
      Non è un obbligo dell’azienda acconsentire alla delega, per cui purtroppo in questi casi non è possibile fare nulla.
      Saluti.