Mancata registrazione del contratto di locazione: cosa rischiano proprietario e inquilino.

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Mancata registrazione del contratto di locazione: cosa rischiano proprietario e inquilino

In un articolo precedente abbiamo affrontato in parte il discorso della mancata registrazione del contratto di locazione, riferendoci al vecchio decreto che dava la possibilità agli inquilini di denunciare la propria situazione ottenendo uno sconto sul canone d’affitto.

Abbiamo però anche visto che la Corte Costituzionale ha annullato questo decreto creando non poca confusione nel settore.

A prescindere dalla mancata limpidezza nella disciplina riguardante la mancata registrazione contratto affitto, è importante ricordare che questa situazione è una forma di evazione fiscale e, come tale, comporta dei rischi sia al locatario che al locatore.

Mancata registrazione del contratto di locazione: chi rischia di più

Ma cosa si rischia in caso di mancata registrazione del contratto di locazione?

Proprio alla luce dell’annullamento della parte di decreto che riguardava il nuovo canone a seguito della mancata registrazione del contratto di locazione e successiva denuncia da parte dell’inquilino, attualmente la normativa sembra essersi rivoltata proprio contro l’inquilino, che non ha quindi più interesse, anzi solo svantaggi, nel denunciare la mancata registrazione del contratto di locazione.

Gli inquilini che abbiano denunciato già la mancata registrazione del contratto di locazione, essendo stata giudicata illegittima l’autoriduzione del canone di locazione, dovranno restituire le somme non versate e, inoltre, risulteranno anche inadempienti con conseguente annullamento del contratto di locazione.

Mancata registrazione del contratto di locazione: le sanzioni

Ma nella situazione attuale, in caso di mancata registrazione del contratto di locazione cosa si rischia?

Al momento in realtà il nodo del discorso è proprio questo: la Corte Costituzionale avendo bocciato il decreto ha di fatto lasciato un vuoto normativo che andrà colmato al più presto, in quanto in questo momento non risultano esserci difese contro questo tipo di evasione fiscale.

Le super sanzioni previste dal decreto in questione sono state giudicate eccessive se paragonate alla tipologia e entità dell’evasione, per cui occorrerà stabilire nuove sanzioni contro la mancata registrazione del contratto di locazione.

Attualmente non si sa come possa evolversi la questione e come andrà ulteriormente disciplinata la mancata registrazione del contratto di locazione. Il decreto in questione è stato bocciato per eccesso di delega – ovvero la legge che consentiva al governo di emanare decreti era sul federalismo fiscale – per cui quel decreto è considerato “fuori tema”, sebbene siano comunque stati riconosciuti altri fattori come le eccessive sanzioni.

A questo punto non ci resta che aspettare e vedere cosa farà il Governo o i prossimi Governi per risolvere questa situazione.

PrestitoA.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.