Come cambiare fondo tfr

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

In questi giorni stiamo affrontando più da vicino la tematica del “Fondo Tfr”.

Abbiamo già scritto un articolo sul Fondo Cometa e uno sul Fondo Fonte, i fondi di categoria dei lavoratori dei settori Metalmeccanico e Terziario. Abbiamo visto, inoltre, quali possano essere i vantaggi che questi fondi danno a chi aderisce, in particolar modo a chi voglia richiedere una cessione del quinto dello stipendio, ma non riesca ad ottenerla per via del fondo tfr.

Capita spesso che, dipendenti assunti in aziende sane senza particolari problemi, con tutte le carte in regola per ottenere la cessione del quinto dello stipendio, non riescano ad accedervi per via del fondo tfr aperto al quale hanno aderito. Alcuni fondi tfr, infatti, si dicono non escutibili, o comunque le assicurazioni che valutano la cessione del quinto non li accettano. Nonostante tutti i dati positivi, quindi, ci si può trovare ad avere problemi nell’ottenere la cessione del quinto per colpa del fondo.

Abbiamo già visto come aderire ad un fondo tfr di categoria possa essere la scelta vincente nell’ottica di ottenere la cessione del quinto dello stipendio, in quanto i fondi tfr di categoria sono sempre assumibili e valutati positivamente da finanziarie e compagnie assicurative, ma come si può passare da un fondo pensione aperto ad un fondo pensione di categoria?

La scelta del fondo è libera per ogni dipendente, che può indirizzarsi verso un fondo tfr aperto o un fondo tfr chiuso o di categoria, ma una volta fatta la scelta sul dove versare il tfr maturando, possono esistere dei vincoli che impediscano al dipendente di spostare il proprio tfr, e soprattutto nei casi in cui il dipendente abbia l’intenzione di richiedere una cessione del quinto, questa situazione può comportare non pochi problemi.

Per questo motivo riteniamo vantaggioso spostare per tempo il proprio tfr dal fondo aperto al fondo di categoria che, oltre a dare al dipendente vantaggi come il contributo aggiuntivo del datore di lavoro, non crea problemi al dipendente che voglia fare una richiesta di cessione del quinto.

Spostare il tfr da un fondo tfr ad un altro fondo tfr è dunque consigliato e possibile, anche se con determinate limitazioni previste dalla legge.

Nel prossimo articolo a cui potete accedere cliccando qui, vedremo un esempio concreto della procedura che un dipendente dovrà effettuare per spostare il proprio tfr dal Fondo Alleanza al Fondo Cooperlavoro.

Prestitoa.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Come cambiare fondo tfr ultima modifica: 2014-05-05T15:24:49+00:00 da prestitoa