Prestito Fiditalia Rifiutato? Ecco Cosa Fare!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Prestito Fiditalia Rifiutato

Prestito Fiditalia Rifiutato

Prestito Fiditalia rifiutato? Valuta la nostra offerta! Se dipendente o pensionato, con PrestitoA.it puoi ottenere il prestito che stai cercando. Non importa se Fiditalia ti ha rifiutato il prestito, inoltraci lo stesso la tua richiesta. Valuteremo insieme se esistono i presupposti per l’istruttoria della tua nuova richiesta di finanziamento.

Prestito Fiditalia rifiutato: cosa fare per richiedere un nuovo prestito?
Per prima cosa clicca qui ed accedi alla pagina di PrestitoA.it dedicata alla richiesta di preventivo online. Compilati i campi presenti nel modulo ed inoltrata la richiesta, entro le prossime 24 ore ci metteremo in contatto diretto con te. Cercheremo di capire le motivazioni che hanno determinato che il tuo prestito Fiditalia è stato rifiutato, dopodiché cercheremo di trovale la soluzione alle tue esigenze di credito.

Prestito Fiditalia rifiutato: chi può fare la richiesta?
Nel caso in cui sia stato rifiutato il prestito Fiditalia si presuppone che il richiedente possa avere qualche evidenza negativa in banca dati; ad esempio il richiedente del prestito Fiditalia risulta troppo indebitato, cattivo pagatore, nullo in banca dati, garante di un prestito mal pagato o semplicemente perché sono state fatte di recente diverse richieste di prestito a diversi istituti. In questi casi con PrestitoA.it si può trovare la soluzione, ma solo se dipendenti, assunti con contratto a tempo indeterminato, o pensionati. Infatti solo per queste due categorie è possibile rivalutare una nuova richiesta di prestito anche se di recente Fiditalia, o un’altra società finanziaria, ha rifiutato il finanziamento.

Prestito Fiditalia rifiutato: occorre la liberatoria?
In questi casi no in quanto l’alternativa di prestito proposta da PrestitoA.it è la cessione del quinto e per i soli dipendenti anche la delega di pagamento. In entrambi i casi la liberatoria della società finanziaria, ad oggi, non è un documento necessario per l’istruttoria della nuova richiesta di prestito.

Prestito Fiditalia rifiutato: ho già chiesto la cessione del quinto e non mi è stata accettata, cosa fare?
In questi casi consigliamo sempre di inoltrarci una richiesta in quanto capita spesso che con i nostri partner si possa trovare una soluzione. Ogni finanziaria valuta a suo modo ogni singola richiesta di prestito, lo stesso vale per la cessione del quinto o la delega di pagamento. Considerando che la richiesta è gratuita e senza impegno, il nostro invito è di contattarci.
Non tutte le società finanziarie valutano richieste di cessione del quinto notfr o di dipendenti in cassa integrazione o assunti in aziende con solo 5 dipendenti e altro ancora. Tutti questi casi, per il momento, sono valutabili positivamente con PrestitoA.it.

Prestito Fiditalia rifiutato: ho già la cessione del quinto, cosa posso fare?
Le soluzioni sono due, o valutare il rinnovo della cessione del quinto in corso o se non è possibile si potrà valutare, solo se dipendente, un preventivo di delega di pagamento.

Realizza i tuoi progetti, affidati ai nostri consulenti! Inoltraci la tua richiesta anche se il tuo prestito Fiditalia è stato rifiutato.

PrestitoA.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Prestito Fiditalia Rifiutato? Ecco Cosa Fare! ultima modifica: 2012-10-11T11:03:40+00:00 da prestitoa