Cessione del Quinto Importo Massimo Erogabile Quanti Soldi Ottengo?

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Cessione del quinto importo massimo erogabile, quanto denaro posso ottenere tramite il prestito con il quinto?

In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni necessarie stimare il calcolo dell’importo massimo che potrai ricevere con questa formula di finanziamento. Per un conteggio più preciso, basato sulle tue reali potenzialità, ti consigliamo di rivolgerti ai nostri consulenti.

Il servizio è gratuito e senza impegno. Per prenotare un appuntamento telefonico compila il modulo di richiesta informazioni presente sul sito; entro pochi minuti un collega ti chiamerà dal prefisso telefonico 0522. Verificherete insieme quanti soldi potrai richiedere tramite la cessione del quinto.

Hai una domanda? Scrivici un commento utilizzando lo spazio dedicato che trovi in fondo alla pagina. Ti risponderemo subito (servizio gratuito).

Cessione del quinto importo massimo erogabile

L’ importo massimo erogabile della cessione del quinto è stabilito da diversi fattori, ma prima di addentrarci in questi elementi, dobbiamo classificare le due tipologie di potenziali clienti:

  • lavoratori dipendenti
  • pensionati

Questa distinzione è necessaria perché alcuni punti chiave determineranno la fattibilità della richiesta, quindi l’importo massimo che potrai ottenere tramite la cessione del V°. Vediamo ora nel dettaglio le particolarità che caratterizzano da una parte i lavoratori dipendenti, dall’altra i pensionati.

Importo massimo cessione del quinto per lavoratori dipendenti

All’interno di questa categoria “lavoratori dipendenti” troviamo 2 differenti tipologie di percettori di reddito, classificate per tipo di azienda in cui il dipendente presta servizio, più precisamente:

  • dipendenti pubblici, statali e ministeriali
  • lavoratori dipendenti di aziende private

Adesso analizzeremo le caratteristiche specifiche per tipo di occupazione.

Dipendenti pubblici, statali e ministeriali

Se dipendente di un’azienda pubblica o statale puoi godere di un grande vantaggio, ottenere il massimo importo erogabile tramite il quinto dello stipendio. Determinata la rata massima che potrai rimborsare (in base a quanto dichiarato dall’amministrazione sul certificato di stipendio o nel modello ministeriale B1), sfruttando la massima durata prevista da contratto (120 mesi), otterrai la somma di denaro che potrai richiedere grazie a questa formula finanziaria.

Con soli 3 mesi di assunzione un dipendente di un’azienda pubblica (esempio ospedale, comune, ecc.) può godere di una grande agevolazione, ricevere il massimo. Se a esempio Mario percepisce un reddito netto mensile di 1250 euro (il suo quinto è pari a 250 euro), stipulando un contratto con durata 120 mesi, potrà ricevere una liquidità di oltre 24000 euro.

Lo stesso vale per dipendenti ministeriali o statali (forze armate, docenti, ecc.). Per il calcolo del massimo importo ottenibile tramite cessione del quinto bisogna avvalersi dei portali finanziari o bancari; il preventivo definitivo infatti varia da istituto a istituto, da cliente a cliente.

Ogni società finanziaria o banca ha proprio costi di istruttoria pratica oltre ai costi assicurativi (variabili da compagnia a compagnia) basati sui dati anagrafici del cliente (sesso e data di nascita).

Se vuoi confrontare più preventivi dialogando con un unico interlocutore, siamo a tua completa disposizione. Gestiremo per te le varie quotazioni e ti forniremo la miglior offerta di mercato. Per maggiori dettagli, contattaci adesso!

Dipendenti privati

Per i lavoratori di aziende private la cosa è più complessa rispetto a dipendenti pubblici e statali. Oltre alla variabile dei costi assicurativi correlati a sesso e età anagrafica, un percettore di reddito di una ditta privata dovrà per prima cosa confrontarsi sul giudizio espresso dalla compagnia assicurativa nei confronti del datore di lavoro.

Quindi se un dipendente pubblico o statale ha di base semaforo verde per la valutazione della sua richiesta di cessione del quinto, un dipendente di una ditta privata dovrà in prima analisi appurare se la ditta in cui lavora è valutata positivamente dalle compagnie assicurative che dovranno garantire il suo finanziamento.

La prima distinzione è se la ditta ha:

  • più di 16 dipendenti
  • meno di 16 dipendenti

Senza addentrarci ulteriormente su aspetti tecnici, il calcolo del massimo importo erogabile tramite cessione del quinto per un dipendente di un’azienda privata, presumendo che la valutazione assicurativa è positiva, si basa sul TFR (trattamento di fine rapporto) maturato moltiplicato per un coefficiente assicurativo.

Esempio di calcolo importo massimo cessione del quinto per dipendente privato

Prendiamo a esempio due amici, Luca e Marco, entrambi:

  • 37 anni di età,
  • assunti da 10 anni, ma in due aziende differenti,
  • stipendio netto 1250 euro
  • rata del quinto massimo 250 euro

Luca lavora per una Spa ben consolidata e questo garantisce alle assicurazioni una forte stabilità. Sfruttando il periodo massimo di 120 mesi, Luca potrà realizzare i suoi progetti ottenendo un prestito di importo variabile (in base alla banca o finanziaria a cui si rivolge) da 18000 a 20000 euro.

Anche Marco lavora in una Spa, ma quest’ultima purtroppo ha vissuto anni difficili, di conseguenza le sue difficoltà economiche sono evidenti sui bilanci aziendali depositati. In questo caso le assicurazioni non si sentono di garantire la richiesta di cessione del quinto del dipendente e di conseguenza Marco non potrà ottenere i soldi di cui ha bisogno.

Questi sono solo due esempio utili a comprendere quanto è difficile stimare il massimo importo erogabile tramite il quindo dello stipendio senza entrare nello specifico della richiesta. Le variabili sono tantissime come per esempio il tipo di azienda (Spa, Srl, Cooperativa), il numero di dipendenti, la stabilità dell’azienda e altro ancora.

Il nostro consiglio, per una stima reale e precisa, è affidarsi a un consulente che potrà mostrarti le potenzialità del tuo finanziamento senza inutili perdite di tempo. Per questo puoi affidarsi ai nostri consulenti, ti indicheranno, in modo gratuito e senza impegno, la miglior offerta di mercato per la tua cessione del quinto.

Contattaci adesso per conoscere il tuo massimo valore.

Cessione del quinto massimo erogabile per pensionati

Come per i dipendenti statali e pubblici, il calcolo del massimo importo ottenibile tramite il quinto è facile. Determinata la rata massima rimborsabile (dato presente sulla quota cedibile rilasciata dall’Inps), utilizzando un piano di ammortamento fino a 120 rate, ecco che anche per i pensionati si valorizzerà fino a quanto soldi è possibile ricevere.

Il preventivo, anche in questo caso, potrà variare in base alla banca o finanziaria a cui ti rivolgi, ai costi di istruttoria e a quelli assicurativi.

Se sei interessato a conoscere la massima liquidità che potrai ricevere grazie a questa tipologia di finanziamento, contattaci subito! Verificheremo le migliori offerte di mercato dopodiché sarai tu a decidere con quale istituto di credito ti converrà procedere.

Perché affidarsi a PrestitoA?

Siamo un mediatore creditizio, quindi il nostro ruolo è mettere in relazione il cliente con una banca o finanziaria partner. La nostra società è regolarmente iscritta all’Albo OAM n° iscrizione M359.

Incaricando la nostra società, otterrai il massimo beneficio con il minor sforzo. Saremo noi a selezionare per te le varie proposte messe a disposizione da svariate società finanziarie o banche. La scelta sulla miglior soluzione spetterà unicamente a te.

Chi eroga il denaro? I soldi ti saranno erogati da una finanziaria o banca attiva sul territorio nazionale, regolarmente iscritta all’albo di Banca Italia. Così avverrà per il rimborso delle rate; le quote mensili saranno accreditate a favore dell’istituto di credito.

Come funziona? Compilata la richiesta tramite il modulo che trovi sul sito, un collega ti contatterà per fornirti l’assistenza di cui hai bisogno. Riceverai una chiamata dal prefisso 0522. Se le condizioni proposte soddisfano le tue aspettative, verrà concordato un appuntamento direttamente a casa tua per gestire tutte le fasi successive alla domanda di finanziamento. Il consulente ti seguirà fino all’erogazione del tuo prestito.

Dove ti trovi? La sede della società è Reggio Emilia, ma siamo attivi tramite la nostra rete su tutto il territorio nazionale. Dove abiti? Milano, Roma, Genova, Firenze, Vicenza, Messina, Lecce o Cagliari? Siamo anche li!

Devo pagarvi spese, rimborsi o altro? Nulla, anche in caso di buon esito della richiesta.

Ogni giorno centinaia di utenti ripongono fiducia a favore dei nostri consulenti. Contattaci anche tu, ora!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.