Prestito Inpdap: che fine ha fatto?

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Che fine ha fatto il Prestito Inpdap dopo l’accorpamento con l’Inps?

Il prestito Inpdap era il finanziamento che l’Inpdap concedeva ai dipendenti della pubblica amministrazione e ai pensionati inpdap attingendo ai propri fondi. Attualmente l’Inpdap è stato accorpato all’Inps. All’interno dell’Inps c’è una sezione che si occupa di tutto ciò che riguarda i dipendenti pubblici, denominata appunto Inps Gestione Dipendenti pubblici.

Tale dicitura è presente anche nel sito dell’Inps.

Il Prestito Inpdap, dunque, non è scomparso, ma attualmente la sua erogazione è affidata all’Inps e alle finanziarie convenzionate.

Il Prestito Inpdap prevede l’erogazione di un finanziamento a tasso agevolato sia per i lavoratori del pubblico impiego che per i pensionati. Il Prestito Inpdap viene concesso direttamente dall’Inps tramite i propri fondi, o in alternativa da varie società finanziarie che abbiano stipulato una convenzione con l’Inps.

Ad alimentare il fondo per la concessione del prestito Inpdap sono gli stessi contribuenti, ovvero dipendenti pubblici e pensionati oltre che altri enti che aderiscono a questo fondo.

Procedendo direttamente con l’Inps, si possono riscontrare non poche difficoltà nell’ottenere il prestito Inpdap, in quanto questo, essendo erogato in base alle disponibilità dell’Inps, spesso non viene concesso o viene concesso dietro graduatoria. Ogni anno la disponibilità si esaurisce in breve tempo, per cui di fatto in pochi riescono ad ottenere il Prestito inpdap, gli altri finiscono in graduatoria. Inoltre gli importi ottenibili tramite il prestito inpdap erogato direttamente dall’inps sono limitati.

Il prestito inpdap prevede una rata massima pari ad un quinto dello stipendio o della pensione, e la rata viene trattenuta direttamente in busta paga o sulla pensione, per cui non ci si deve ricordare di pagare dei bollettini e si evitano in questo modo ritardi nei pagamenti e segnalazioni negative.

E’, poi, possibile rinegoziare il prestito inpdap una volta pagati i due quinti del finanziamento.

Per avere maggiori possibilità di ottenere il prestito inpdap, è possibile rivolgersi ad un istituto di credito convenzionato o a intermediari del credito che già lavorino con diversi istituti.

Anche noi valutiamo il Prestito Inpdap con istituti convenzionati. Richiedici subito una consulenza gratuita.

Prestitoa.it

 

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+
Prestito Inpdap: che fine ha fatto? ultima modifica: 2014-05-14T15:48:37+00:00 da prestitoa